martedì 24 dicembre 2013

2013 (Soundtrack di un anno sabbatico)

.
 .
TOP TEN

  

E ANCORA .. (Facciamo 30?)
.

2 commenti:

  1. Seppur sabbatico, non si può certo dire che il 2013 sia stato per il sottoscritto un anno privo di musica (tutt'altro!!!) ancorché, devo ammetterlo, con le orecchie puntate prevalentemente al recupero/ripescaggio di molti tesori del passato (incluso recenti rewind che però non ho inserito nelle playlists per manifesta superiorità). Inutile poi dilungarsi troppo in commenti superflui su quello che è il solito opinabilissimo giochino di fine anno, se non per specificare di come in questo caso le scelte premino tanto alcuni dei lavori che considero tra i più interessanti degli ultimi mesi, quanto altri che invece si sono guadagnati il loro posticino grazie ad un alto tasso di godibilità e/o a un buon numero di passaggi in cuffia. E se per caso state pensando a dove sono finiti vari Flaming Lips, Nick Cave, Bill Callahan, Rob Mazurek.... (tanto per fare qualche nome eccellente), tranquilli!!!! E' giusto quello che mi stavo chiedendo anch'io. Anzi, mi si stà aprendo in testa una vera e propria enciclopedia delle dimenticanze, alle quali andranno puntualmente ad aggiungersi quei due o tre mezzi capolavori che beffardamente vengono pubblicati negli ultimi venti giorni di Dicembre. Ma tant'è, la storiella si ripete tutti i santi anni.

    Ed ora le noti dolenti: il Blog. Ai quattro o cinque pazientissimi aficionados dico: tranquilli! Non si sbaracca. Solo intristisce (lo sò, verissimo, mea culpa!) constatare come lo stato di abbandono e l'inesorabile passaggio del tempo stia trasformando le foglie secche del Giardino in veri e propri residui organici. Ma chiss'à che non sia proprio questo humus a rappresentare il terreno fertile su cui far germogliare nuovi post nell'anno ormai prossimo, magari iniziando da quelli che da tempo giacciono pigramente come bozza, pronti solo ad essere inoltrati in rete, sperando che lo strano individuo che stà terminando queste poche righe non si dilegui come ha fatto negli ultimi mesi scomparendo chissà dove e chissà per quanto.

    A presto, dunque, e che sia per tutti un Natale sereno e un 2014 ricco di soddisfazioni.

    Una abbraccio.

    RispondiElimina
  2. Grazie per gli Auguri che ricambio con grande affetto e piacere...e poi era ora che ritornassi ed al grido di Nunce'lassa ti garantisco che da questa pagina ci passero' sempre e comunque!Saluti dalla Citta' Bianca e Buon 2014,Lorenzo T.

    RispondiElimina